Prodotti Professionali
per la Nautica e i Compositi

REGISTRATI


Non hai ancora un accout? Crealo ora per ottimizzare la tua esperienza d'acquisto
- Procedimento di checkout più rapido
- Storia dei tuoi ordini
- Tracciabilità dei tuoi acquisti
- Gestione dei tuoi indirizzi
- Salvataggio dei prodotti nella tua lista dei desideri

ACCEDI


Utilizza le tue credenziali per accedere al sito
PASSWORD DIMENTICATA?

RECUPERO CREDENZIALI


Inserisci il tuo indirizzo mail. Ti verranno recapitate le nuove credenziali di accesso al sito.
Accedi Ora
ARTICOLI AGGIUNTI DI RECENTE

Richiesta Preventivo

Nessun articolo nel tuo Preventivo

Hai 0 articoli nel tuo Preventivo

Totale: 0,00 €

Richiesta Preventivo

Hai 0 articoli nel tuo Preventivo

Il progetto RAMSSES

 
Il progetto RAMSSES (Realization and Demonstration of Advanced Material Solutions for Sustainable and Efficient Ships) ha raggiunto un traguardo chiave. Nella sede di Damen Schelde Naval Shipbuilding (DSNS) a Vlissingen-East, Paesi Bassi, i partner del progetto hanno svelato la sezione dello scafo di navi composite su larga scala recentemente assemblata che hanno sviluppato negli ultimi tre anni.
Questo, intitolato Custom Made Hull for Offshore Vessel, rappresenta uno dei tredici dimostratori che compongono il progetto RAMSSES. Il progetto può ora proseguire con una serie di test che, si prevede, dimostreranno la fattibilità di grandi navi composite come soluzione di spedizione sostenibile.
Ci sono numerosi vantaggi per la costruzione navale composita - il principale tra i quali è il contributo dei compositi alla maggiore efficienza e sostenibilità marittima. Una nave composita come quella a cui stanno lavorando i partner RAMSSES peserebbe fino al 40% in meno rispetto a un equivalente in acciaio. I risultati sono una notevole riduzione sia del consumo di carburante che delle emissioni. In effetti, una nave composita può offrire una riduzione del potenziale di riscaldamento globale, potenziale di formazione di aerosol, potenziale di eutrofizzazione, potenziale di acidificazione e consumo di carburante fino al 25%.
Attualmente, tuttavia, in assenza di linee guida approvate, i regolamenti relativi alla costruzione navale composita riguardano solo le navi fino a 500 tonnellate - circa 25 metri di lunghezza. RAMSSES mira a risolvere questo problema aumentando la tecnologia composita e la capacità di progettare, produrre e commercializzare navi composite fino a 85 metri di lunghezza nel pieno rispetto della sicurezza della vita in mare (SOLAS) e delle normative di classe convalidando il processo di produzione di grandi strutture composite con miglioramento economico e indicatori chiave di prestazione per resistenza al fuoco, resistenza agli urti e robustezza strutturale.
Questa sezione di lavoro del progetto è guidata da DSNS e Damen Shipyards Gorinchem, che ha sviluppato il progetto di base. L'ingegneria è stata eseguita da Airborne UK e InfraCore Company, che hanno portato la loro esperienza in compositi nel progetto. Evonik ha sviluppato la resina per infondere i compositi. Dopo l'assemblaggio, TNO eseguirà ora test su vasta scala per la convalida di progettazione, gestione della qualità e prestazioni strutturali. Classitas Society Bureau Veritas ha fornito consulenza e consulenza che porteranno a una traccia intelligente per l'approvazione.
Il processo di approvazione è stato sviluppato in stretta collaborazione con gli istituti di ricerca svedesi (RISE), la Fondazione olandese per la tecnologia marittima e l'ufficio di presidenza Veritas. RISE e Bureau Veritas hanno già effettuato un test Hazld (identificazione dei pericoli) per affrontare tutti i rischi di incendio. I criteri di prestazione al fuoco definiti saranno testati e validati presso le strutture di RISE.
Il lavoro del progetto ha anche aperto la strada alla capacità di infondere laminati spessi fino a sei metri di altezza. Inoltre, eseguire l'assemblaggio presso la sede di DSNS ha dimostrato la possibilità di intraprendere una costruzione composita in un cantiere d'acciaio.
Marcel Elenbaas, ingegnere senior presso DSNS di ricerca e tecnologia, afferma:
“Il lavoro che stiamo svolgendo qui è importante per il futuro della spedizione. La sostenibilità è al centro dell'attenzione del settore in questo momento e la costruzione navale non fa eccezione. L'uso di materiali compositi per navi più grandi ha conseguenze significative per l'intero progetto della nave. Se è più leggero, una nave consuma meno carburante e produce emissioni più basse. La nave richiede anche motori più piccoli, il che significa più spazio per sistemi aggiuntivi, creando una piattaforma più versatile. E, naturalmente, i compositi richiedono una manutenzione notevolmente inferiore rispetto a una nave in acciaio. Con RAMSSES abbiamo l'opportunità di dimostrare l'efficacia e la fattibilità della costruzione navale composita su larga scala. "
Il progetto RAMSSES ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Orizzonte 2020 dell'Unione europea nell'ambito della convenzione di sovvenzione n. 723246. Altri dimostratori del progetto RAMSSES comprendono componenti innovativi e sistemi leggeri modulari, attrezzature marittime, l'applicazione di acciai ad alte prestazioni in strutture portanti di scafo , l'integrazione di materiali compositi in varie strutture, nonché soluzioni per la riparazione globale.


Shared from: www.jeccomposites.com
More info: www.ramsses-project.eu



 


 
Tag Associati
Categorie Associate
Powered by Passepartout
Designed by KREOSOFT